Lezione 7 Le decorazioni floreali

I fiori possiedono un significato specifico.
La camelia: simbolo dell’eleganza maison di moda Coco Chanel. Esprime bellezza e superiorità non esibita.
Arancia: il suo significato è di buon augurio ed ha origine in Cina. Nell’immaginario sono i fiori della sposa e per la religione cattolica simbolo di purezza.
Viola: la sua corolla si inchina davanti al sole, per questo motivo è simbolo di pudore e modestia.
Lillá: bianco è indice positivo di ingenuità. Viola è simbolo di innamoramento.
Rosa: da sempre considerata la regina dei fiori. Il suo significato cambia in base al colore:
Arancione: simboleggia il fascino.
Bianca: l’amore puro.
Rosa: l’affetto.
Rossa: passione d’amore.
Corallo: desiderio.
Gialla: gelosia e declino amoroso.
Pesca: amore segreto.
Nella scelta delle decorazioni floreali va considerato lo stile generale delle nozze e l’abito da sposa. Nella scelta del tipo dei fiori consideriamo invece le stagioni. Per dare maggiore risalto si usa inserire frutta e piante verdi nelle decorazioni floreali. Scegliere i fiori di stagione garantisce maggiore durata e freschezza nelle decorazioni. Il Wedding planner e il decoratore floreale dovranno considerare lo stile della Chiesa per realizzare il progetto di decorazione degli sposi.
Il progetto floreale: deve considerare le architetture interne ed esterne della chiesa. Deve coniugare l’effetto della navata centrale che sarà percorso della sposa. Lo stile antico o moderno della struttura. Con la sacralità e rispetto del luogo.
Istallazione di base del progetto floreale sono: una composizione maggiore sull’altare, decorazione nelle zone del: coro, ingresso e banchi degli invitati. Due composizioni minori sulle balaustre. Le composizioni andranno armonizzate con il tipo di illuminazione scelto per l’evento. Cappelle piccole andranno decorate in maniera equilibrata e discreta, basiliche più grandi impongono decorazioni più vistose proporzionate.
Lo stile della Chiesa va sempre rispettato: una chiesa normanna o romanica avrà decorazioni essenziali e raffinate.
Una chiesa barocca impone decorazioni più romantiche e suggestive, mentre strutture moderne danno la possibilità di sperimentare soluzioni più creative.
Nel rito in municipio: una composizione principale, ai piedi del tavolo degli sposi. Altre due composizioni minori, ai lati degli sposi.
Ulteriore decorazione: va predisposta la decorazione all’ingresso. Preparare dei mazzetti da offrire alle signore all’uscita o all’ingresso alla cerimonia. Gli spazi da decorare saranno quindi: viale di accesso e ingresso location, viale d’ingresso, salone che precede la sala banchetto, tavola di sposi e invitati, tavoli del buffet, dolci e bevande, terrazza o spazi per il ballo.
Per pasti serviti al tavolo:
Evitare centro tavola troppo alti che impediscono la conversazione, non tralasciare la ricercatezza dei tovaglioli, posate, bicchieri, piatti, tutte le decorazioni devono richiamare lo stile adottato in chiesa e per il bouquet , le decorazioni dei singoli tavoli devono essere non invasive e proporzionate al tavolo.
Negli ultimi anni si usa scegliere un colore che sia da “fil rouge” per tutte le decorazioni:
tonalità fredde, adatta ad ambienti piccoli, per ampliare il volume. Toni caldi: rendono gli spazi più raccolti ed intimi, si addicono alla stagione estiva.
Toni del verde: adatti ad atmosfere di campagna più bucoliche.
Se si sceglierà un colore guida per l’evento, questo sarà riproposto con armonia in tutte le decorazioni gli addobbi realizzati.

Lezione 7 Le decorazioni florealiultima modifica: 2015-06-08T19:43:38+02:00da atha5
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *